Il dojo in Italia

seidojukuIl Dojo è un luogo dove è possibile allenare il corpo e la mente ed è un da considerarsi come la nostra seconda casa, chiamato anche Seido Juku, che significa luogo spirituale, luogo Disciplinato, luogo speciale.

La formazione del Seido può avvenire in un qualsiasi tipo di locale, palestre o in strutture dove se condividide lo spazio, ma è con i principi del Seido Juku che possiamo chiamare quel posto DOJO.

Il Seido Karate ha iniziato a costruire le sue fondamenta nel 1991 in due diverse palestre, una a Prato e una a Calenzano, sperimentando e accrescendo le proprie opportunità ed esperienze che ci ha portato ad intensificare il numero di classi per una maggior quantità di ore di lezione per una formazione più specializzata.

Crescendo sia il numero di allievi che le ore di pratica si è dovuto cercare uno spazio più ampio e tutto a nostra disposizione e, destino ha voluto che, mentre cercavamo uno spazio a Sesto Fiorentino abbiamo trovato un bellissimo posto appena liberato dal comune adibito ad una scuola di judo.

Così, rimesso il locale a nuovo, nasce nel 1994 a Sesto Fiorentino il primo Dojo interamente dedicato al Seido Karate.

Niente è paragonabile allo spirito e al sentimento emanato dal proprio Dojo dove il parquet assorbe ogni goccia di sudore, spirito e fatica.

Abbiamo tutt’ora molte classi in programma sia all’ora di pranzo (che è divenuta ben presto molto frequentata) che serali per adulti, ma anche un programma molto interessante e formativo per i bambini.

Tutto questo è molto importante per la crescita di un Dojo e delle nostre radici nella comunità.

Molti sono stati gli eventi importanti che hanno visto il nostro Dojo come protagonista, ma mai importanti come nel 1995 quando Kaicho Tadashi Nakaura è arrivato per la prima volta dagli Stati Uniti per visitare il nostro Dojo e celebrare insieme a noi il primo anniversario del Seido in Italia.

Nel 1998 altro momento storico per il Seido in Italia, quando è stato organizzato il torneo internazionale di beneficenza che ha visto la partecipazione di più di 150 membri del Seido provenienti da tutto il mondo come ad esempio Nuova Zelanda, Australia, Inghilterra e gli Stati Uniti.

Moltissime persone sono arrivate a Sesto Fiorentino per una settimana storica di attività e di compagnia, dove anche Kaicho e Hanshi Charles Martin e Willliam Oliver prevedevano un evento unico e onorevole.